Skip to Content Skip to Search Go to Top Navigation Go to Side Menu


A PIEDI NUDI TRA LE MANGROVIE- IN VIAGGIO DURANTE IL COVID- Capitolo 20


Friday, November 27, 2020

cap-20bis.jpg

(Pics by who knows who- shot in 2010 in Dali, Yunnan)

Questa è la storia di cinque persone che saranno costrette a viaggiare, o non potranno farlo, nel periodo del Covid 19. Tutte le storie qui raccontate sono tendenzialmente vere, ma probabilemente false, o viceversa; a voi la scelta.

Un capitolo al giorno (escluso il sabato e la domenica)

SVOLGIMENTO. IL VIAGGIO, MIO MALGRADO

Capitolo 20

La terra di mezzo.

- Brutte notizie!
- Quali Alex? Tua figlia sta bene?

- Sì, sì la bambina sta bene, come Sukiyaki. Nessun problema su quel fronte.
- E allora da dove vengono le brutte notizie?
- Ma da qui, dalla civile Canton…
- E cosa può mai succedere di peggio del contagio?
- Ti ho già parlato delle aperte situazioni di razzismo?
- Mi hai detto che i cinesi si scostano, quando entri in metropolitana.
- Sì, ma sono successe altre cose ancor più gravi.
- Di che tipo?
- Guarda, l’altro giorno mi sono infilato in questo negozio sportivo per comprare delle scarpe da corsa.
- Ma sono anni che non vai a correre!
- Appunto, visto che sono solo, e che non posso uscire alla sera, almeno mi rimetto in forma. Sono entrato e il commesso, non appena mi ha visto, ha cominciato a urlare: no! No! No!
- E che problema aveva?
- Aveva il problema che non voleva servire uno straniero.
- E quindi ti hanno sbattuto fuori dal negozio?
- Una cosa del genere.
- E adesso? Come fai per andare a correre?
- A correre figurati, tanto non lo avevo mai fatto… Ma ci sono cose più gravi.
- Tipo?
- Si è formalmente aperta la caccia al nero.
- Oddio! E perché?
-Perché pare che abbiano trovato qualcuno che viene della Sierra Leone, positivo al contagio.
- E che cosa è successo?
- Adesso è caccia aperta. Pare che stiano controllando tutti i neri di Canton.
- Vabbè ma sono fuori di melone!
- No, lo stanno facendo davvero.
- Ma è la polizia a farlo?
- Guarda non so se sono le autorità, o i probi e privati cittadini, ma pare che sveglino la gente nel cuore della notte.
- E per fare cosa?
- Per farli andare in ospedale a fare il test.
- Ma possono farlo? È legale?
- Se lo decide il governo, tutto è legale.
- Ma come è possibile?
- Controllano chiunque, non solo i poveracci appena arrivati anche quelli sposati che vivono qua da anni.

DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Riassunto delle puntate precedenti

  • Loriano e Abigail lavorano in Sierra Leone e, a causa del morbo, cercano di rientrare in Europa
  • Mohamed è un cittadino della Sierra Leone emigrato negli Usa che sogna di rimanere da quelle parti.
  • Alex lavora al consolato di Canton e vuole riabbracciare sua moglie che, a causa del morbo, è bloccata in Giappone.
  • A Londra Arianna, la sorella di Loriano, deve recarsi nel nuovo ufficio per recuperare il computer aziendale.
  • La mamma di Loriano è a casa, in Italia e interpreta la verità, sul mondo, grazie al suo telefono.
Loriano & Abigail   Mohamed   Alex  Arianna   Mamma

Leave a Reply


In order to submit a comment, you need to mention your name and your email address (which won't be published). And ... don't forget your comment!

Comment Form