Skip to Content Skip to Search Go to Top Navigation Go to Side Menu


A PIEDI NUDI TRA LE MANGROVIE- IN VIAGGIO DURANTE IL COVID-Capitolo 72


Thursday, April 22, 2021

 cap-72.jpg

Questa è la storia di cinque persone che saranno costrette a viaggiare, o non potranno farlo, nel periodo del Covid 19. Tutte le storie qui raccontate sono tendenzialmente vere, ma probabilemente false, o viceversa; a voi la scelta.

Un capitolo al giorno (escluso il venerdì, il  sabato e la domenica).

CONCLUSIONE. APPRODO ALLA DERIVA

Capitolo 72

Incubi

Corro.
Ma perché corro?
C’è qualcuno che mi insegue, ma non ricordo chi. Mi guardo alle spalle, ma non riesco a vederlo.
È armato?
Rallento invece di affrettarmi.
Sento un fruscio.
Dovrei spaventarmi?

Un pavone insegue una gallina. Ancora un rumore. Alzo lo sguardo: un piccione. Intorno a me è tutto un florilegio di vita. Un ramo spezzato. Sto per lanciarmi nel bosco, tra i cespugli.
Un attimo di paura. Insieme agli scoiattoli e alle volpi, che innocui si dilegueranno al mio apparire, ci saranno anche vipere, lupi, orsi.
Forse tigri.
Proseguo nella fuga.
Una processione di ragni mi attraversa la strada. Li evito con un salto e cerco di allontanarmi dal sentiero.
Ci sono delle luci in lontananza, forse un’auto.
Mi affretto.
Mi seguono?
Guardo alle mie spalle, la luce si avvicina.
Il fiatone, i polmoni mi esplodono, il dolore alla milza.
Mi accascio al suolo.
Sento l’erba bagnata di rugiada che mi penetra nel naso. I miei inseguitori si agitano, ma non riescono a trovarmi. Non mi muovo, riposo per qualche altro minuto.
Mi rialzo, appoggio la mano destra alla milza e riprendo a galoppare. Sento il fiato degli inseguitori sulla schiena.
Trovo una porta e mi precipito dentro, sperando che non mi abbia visto nessuno. Proseguo in uno stretto corridoio. C’è gente a terra, che sta male, vorrei fermarmi, capire se hanno bisogno d’aiuto.
Poi una voce dall’altoparlante:
- Vietato aiutare i degenti.
Accelero.
Evito i malati che soffrono, si lamentano, urlano. Appoggiate al muro ci sono le bare colorate, incolonnate come se fosse un deposito; ci sono i nomi incisi sul legno ma non riesco a leggerli, corro troppo veloce.
Forse sono morto e penso di scappare dalla bara nella quale mi vogliono rinchiudere.
Devo correre, prima che sia troppo tardi.

DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Riassunto delle puntate precedenti

  • Loriano e Abigail lavorano in Sierra Leone e, a causa del morbo, cercano di rientrare in Europa
  • Mohamed è un cittadino della Sierra Leone emigrato negli Usa che sogna di rimanere da quelle parti.
  • Alex lavora al consolato di Canton e vuole riabbracciare sua moglie che, a causa del morbo, è bloccata in Giappone.
  • A Londra Arianna, la sorella di Loriano, deve recarsi nel nuovo ufficio per recuperare il computer aziendale.
  • La mamma di Loriano è a casa, in Italia e interpreta la verità, sul mondo, grazie al suo telefono.

Loriano & Abigail   Mohamed   Alex  Arianna   Mamma

One Response to “A PIEDI NUDI TRA LE MANGROVIE- IN VIAGGIO DURANTE IL COVID-Capitolo 72”


  1. A PIEDI NUDI TRA LE MANGROVIE- IN VIAGGIO DURANTE IL COVID-Capitolo 83 | Impresentabile - Il blog di Lucio Cascavilla Says:

    […] Cap 72 […]

Leave a Reply


In order to submit a comment, you need to mention your name and your email address (which won't be published). And ... don't forget your comment!

Comment Form